Casoria: Descrizione della chiesa di San Benedetto

Chiesa di S. Benedetto

La costruzione della Chiesa di San Benedetto fu iniziata nel 1605 e portata a termine soltanto nel 1694.
La chiesa s' innalza a navata unica ed è chiusa da un'abside decorata da una tela che raffigura San Benedetto.

La cupola è rivestita di maioliche e l'altare maggiore, in marmo policromo, è rchiuso da una ringhiera  sontuosamente decorata in ottone.

Alle spalle dell'altare maggiore  è situata una lastra marmorea che porta ad un sotterraneo che contiene cinque piani di catacombe: in un'antica Cappella situata all'interno della Chiesa, e molto probabilmente di costruzione antecedente a quella della Chiesa stessa, è stato rinvenuto il piu' antico documento di Casoria: il sarcofago di Jacopo Torello da Fano, un guerriero venuto a Casoria nel 1254 per partecipare alla spedizione di papa Innocenzo IV contro Manfredi di Svevia, e qui morto nel 1281.

L' attuale configurazione della Chiesa è diversa da quella originaria a causa di un incendio divampato durante i lavori; poichè mancavano altri fondi, la struttura fu drasticamente accorciata assumendo così l'attuale conformazione.

All'interno vi sono stucchi e decorazioni di periodo tardo barocco ed un trittico di S. Cirillo che risale al 1740.
La Chiesa ha una facciata barocca così come l'alto campanile che l'affianca. Il campanile risale al 1600, e pare addirittura che la prima sezione sia databile intorno ai secoli XI-XII.
Ricostruito nel 1930, è stato completamente ristrutturato nel 2004 a causa dei gravi danni riportati nel terremoto del 1980. L'unico elemento originale rimasto è un' elegante ed originale scala a chiocciola in trachite.

La facciata è barocca come anche il campanile che l'affianca restaurato nel 1930.L'interno è navata unica :molto intressante è l'abside,che conserva una tela raffigurante "San Benedetto" situata sull'altare di marmo policromo chiuso da una bella balaustra chiusa da un cancello di ottone dorato.dietro l'altare vi è una lastra marmorea, al di sotto della quale si apre l'ipogeo con cinque piani di catacombe:qui si trova il sarcofago del guerriero Jacopo Torello da Fano che,venuto a Casoria al seguito di Innocenzo IV nel 1254,morì nel 1281 e fu sepolto nella capella che sorgeva nello stesso luogo del'attuale chiesa.